Verbania - Il Balcone Fiorito sul Verbano

Racchiuse nella cittadina di Verbania e affacciate sulle sponde piemontesi del Lago Maggiore troviamo Intra, Pallanza e Suna, note per le ville ottocentesche, per le chiese e i numerosi palazzi neoclassici e barocchi.

Intra, è la cittadina di maggiore importanza sul Lago Maggiore come scalo commerciale e centro di attività industriale. Intra trae probabilmente il nome dalla posizione tra i due corsi d’acqua i torrenti San Giovanni e San Bernardino.

Dal centro partano via San Fabiano e Via San Vittore: la prima fiancheggiata dai bei palazzi in stile barocco decorati con portali di granito e balconi in ferro battuto, conduce all’omonima chiesa a pianta circolare eretta nel 1630. La seconda, principale via commerciale del paese su cui si affacciano edifici del XVII e XVIII secolo accomunati anche qui dai portali di granito lavorato, porta al duomo di San Vittore ( 1708-1752): eretto sul sito di un’antica chiesa verso il 1000. Eccellenti esempi di architettura barocca civile sono poi Palazzo  Peretti , Palazzo Scaramuccia e il Municipio

Le ringhiere in ferro battuto, gli stucchi, i balconcini in pietra e i caratteristici vicoli del centro storico donano a Intra un fascino senza tempo. Il vecchio porto e le piazzette, sulle quali si affacciano eleganti caffè e innumerevoli vetrine, rendono Intra meta prescelta per una piacevole passeggiata all’insegna dell’arte, della cultura e del relax.

Anche Pallanza offre a chi la visita numerosi punti di interesse tra cui il Palazzo Viani-Dugnani e il Palazzo Biumi-Innocenti che oggi ospita le sede del rinomato Museo del paesaggio. Il lungolago inoltre regala una suggestiva passeggiata dalla qual ammirare il susseguirsi armonioso di facciate colorate, porticati e balconcini fioriti e fiorenti giardini di ville ottocentesche che si affacciano sul lago come Villa Rusconi-Clerici.

Sulla sponda nord del Golfo Borromeo sorge questo attrezzato centro turistico. Nominata come corte nel 885 fù l’unico paese del Verbano a non divenire mai feudo della Famiglia Borromeo. Nei dintorni si trova la chiese romanica di San Remigio  sullo splendido promontorio della castagnola, e la chiesa Madonna di Campagna uno dei più interessanti monumenti del Verbano.
Pallanza quasi unita all’isolino del San Giovanni una delle isole Borromee ospitò spesso Arturo Toscanini durante le sue pause del suo intenso lavoro. L’isola anticamente chiamata isola di S. Angelo, ospitava nel Medioevo un castello con una chiesetta dedicata all’arcangelo Michele. L’intitolazione successiva deriva dall’oratorio che ospitava il fonte battesimale dedicato a San Giovanni Battista.
In palazzo Dugnani, fondato nel cinquecento, ha sede il Museo Storico del Paesaggio. Al primo piano, vi sono dipinti dei secoli XVI-XVII con tele di Maratta, del Grechetto, un disegno di  Gaudenzio Ferrari ( Battesimo di Gesù) e opere di pittori dell’Ottocento, con ritratti e soprattutto paesaggi.
Costeggiando il lago e la punta della castagnola troviamo i giardini di villa Taranto, uno dei giardini botanici più importanti del mondo, una meta assolutamente da visitare.

Degno di nota il Giardino Botanico di Villa Taranto situato tra Intra e Pallanza e conosciuto in tutto il mondo per la bellezza e la varietà delle specie floreali presenti al suo interno.

Suna, antico sobborgo adagiato in riva al lago, il cui territorio si estende fino ai piedi del monte Rosso. La Via Troubetzkoy che costeggia il lago è ingentilita da graziose dimore ,fra le quali è inserita la parrocchiale chiesa di S.Lucia, la via è  intersecata da vicoli e scalinate, che portano nel vecchio abitato. La chiesa dei Ss Fabiano e Sebastiano è il monumento più importante e più antico di Suna.

 


Vuoi includere queste mete nel tuo Tour? Contattaci